Commemorazione Maresciallo Vittorio Battaglini M.O.V.C.

Alta l’affluenza delle autorità militari  nella mattinata di sabato nel comune di Casola in Lunigiana dove si è svolta la commemorazione per il 30° anniversario dalla scomparsa del maresciallo Vittorio Battaglini Medaglia d’Oro al Valor Civile, barbaramente trucidato dalle B.R. il 21 novembre 1979 a Genova.

Dopo la S. Messa  si è tenuta la consegna della borsa di studio per l’alunno più meritevole delle scuole medie superiori per l’anno scolastico 2008/09 vinta dalla signorina Ercolini Giada. L’intero corteo si è poi diretto alla piazza titolata al maresciallo Battaglini, al seguito della fanfara dei carabinieri di Firenze che con le sue note ha scandito la solennità dell’evento. S.E. il prefetto, Giuseppe Merendino, oratore ufficiale della manifestazione, ha inteso estendere un commosso saluto a tutte le famiglie delle vittime che tragicamente scompaiono in simili circostanze, colpevoli solo, nella vita, di aver fatto una scelta dettata dall’altruismo e  dall’amor patrio, quella di indossare una divisa per servire lo stato, divenendo così fieri testimoni di democrazia e giustizia. Il suo ricordo è andato agli anni drammatici dell’eversione, agli anni di piombo quando, quasi quotidianamente, rimanevano scolpiti nella memoria solo i volti di ragazzi,spesso giovanissimi e non, che perdevano la vita per mano di flange estremiste guidate dalla crudeltà e dalla spietatezza. ”Fondamentale per il consolidamento della libertà e della democrazia”, continua SE, è la consapevolezza, che va trasmessa ai giovani affinché con la stima, la crescita ed il progresso si rafforzino in loro i valori istituzionali e il merito. Gradita infatti la presenza degli alunni delle scuole medie che in chiusura alla cerimonia, accompagnati dalla fanfara dei carabinieri, hanno intonato l’inno Nazionale. Una lezione di educazione civica “all’aperto”, fortemente voluta dal sindaco Riccardo Ballerini al quale è stato rivolto il plauso di SE il prefetto.  Al termine della cerimonia la Banda dei Carabinieri, nella piazza del paese si è esibita in alcuni brani musicali terminando con l’inno d’Italia. Il tutto alla presenza del Prefetto e dei vertici militari nonché delle persone che hanno partecipato alla Cerimonia.

 

ProprietÓ dell'articolo
creato: lunedý 30 novembre 2009
modificato: lunedý 14 dicembre 2009