COMUNE DI CASOLA IN LUNIGIANA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA

Carta d'Identità Elettronica (C.I.E.)

Dal 1°luglio 2018 il Comune di Casola in Lunigiana rilascerà esclusivamente la C.I.E.introdotta dal D.L. 78/2015 recante "Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", convertito dalla legge 6 agosto 2015 n.125.

Il progetto della C.I.E. è finalizzato ad incrementare i livelli di sicurezza dell'intero sistema di emissione attraverso la centralizzazione del processo di produzione, personalizzazione e stampa dalla C.I.E., a cura dell'IPZS, nonchè mediante l'adeguamento delle caratteristiche del supporto agli standard internazionali di sicurezza e a quelli anticlonazione ed anticontraffazione in materia di documenti elettronici.

Il supporto fisico della C.I.E. è dotato di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale).

La C.I.E., oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino, è anche un documento di viaggio in tutti i paesi appartenenti all'Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.

La nuova C.I.E., prevede anche la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte.

 RILASCIO

 La C.I.E. viene rilasciata a tutti i cittadini residenti nel Comune di Casola in Lunigiana.

I cittadini residenti in altro Comune italiano possono richiedere la carta d'identità solo per gravi e comprovati motivi relativi all'impossibilità di recarsi presso il proprio Comune di residenza previo rilascio di nulla-osta.

Ai cittadini comunitari e extra comunitari viene rilasciata la carta d'identità valida solo per l'Italia ed ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l'espatrio.

Per i minorenni è necessaria la presenza di entrambi i genitori e del minore. Nel caso che i genitori non siano contestualmente presenti in ufficio al momento della richiesta occorre l'atto di assenso firmato dal genitore assente con allegata copia del documento d'identità.

La C.I.E. non è rilasciata agli italiani residenti all'estero.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

Presentarsi allo sportello con documento di identificazione o di riconoscimento, una foto formato tessera recente e tessera sanitaria.

In caso di furto o smarrimento occorre presentare la denuncia resa presso le competenti Autorità italiane.

La carta d'identità scaduta o in scadenza deve essere obbligatoriamente consegnata allo sportello al momento del rinnovo.

Il rinnovo può essere effettuato a partire da 180 giorni prima della scadenza della validità.

La consegna della C.I.E., a cura del Ministero dell'Interno, avviene entro sei giorni lavorativi presso l'indirizzo indicato dal cittadino all'atto della richiesta.

PER INFORMAZIONI RELATIVE ALLA CONSEGNA DEL DOCUMENTO E' ATTIVO IL NUMERO VERDE DEL MINISTERO DELL'INTERNO 800 263388.

COSTI

Il corrispettivo è fissato dall'art. 1 del D.M. 25/05/2016 e dalla delibera G.M. n. 49 del 07/06/2018;

La somma complessivamente dovuta dagli utenti, pari a € 22,00, è così composta:

  • corrispettivo ministeriale euro 16,79
  • diritto fisso comunale euro 5,00
  • diritto di segreteria comunale euro 0,21

In caso di rilascio di "duplicato" la somma da versare è di € 27,00 (per legge viene applicata la doppia tariffa del diritto fisso).

INFORMAZIONI

La carta d'identità non perde la sua validità se il cittadino ha cambiato indirizzo o residenza (Circolare MIACEL n.24 del 31/12/1992).

Non viene più indicato lo stato civile, salvo espressa richiesta dell'interessato.

Non esiste più un limite di età per chiedere il rilascio della carta d'identità, ma solo un differente periodo di validità:

  • vale 3 anni per i minori di tre anni;
  • vale 5 anni per i minori di età compresa fra tre e diciotto anni;
  • vale 10 anni per i maggiori di 18 anni.

La carta d'identità è rilasciata o rinnovata con validità fino alla data corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare immediatamente successiva alla scadenza.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

- D.L. 78/2015 recante "Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", convertito dalla Legge 06/08/2015 n. 125;

- Decreto M.I. 23/12/2015;

- D.Lgs. 82/2005 art. 5 "Codice dell'amministrazione digitale";

- Art. 3 T.U.L.P.S. emanato con R.D. n.773/1931;

- Art. 291 comma 3 del R.D. n. 635/1940;

- D.P.R. n. 649/1974;

- Art. 31 D.L. n.112/2008 convertito in L. n. 133/2008;

- Circolari n. 10/2016 e 11/2016 del M.I.;

- Delibera G.M. n. 49 del  07/06/2018   

 

 

 

Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 12 gennaio 2015
modificato: sabato 16 giugno 2018